Sin, Hotel Aleph in Roma

About Rest Sin, Hotel Aleph

Sin, Hotel Aleph
Via di San Basilio, 15 , 00187 Roma

Si fanno molti peccati di gola con le creazioni della cucina à la carte: piatti semplici, preparati con materie prime di grande qualità o DOP, legate al territorio.

Al Restaurant Sin tutto è rosso e scalda il palato nell’attesa della “Boscolo Food Experience”, un omaggio alla cultura della cucina italiana, che regala sensazioni assolutamente da scoprire.

L'architetto Adam D. Tihany ha preso spunto dal sesto girone dell'Inferno Dantesco, quello dei golosi, per creare questo voluttuoso ambiente dalle forme e lo stile sexy e raffinati.

La suggestiva atmosfera della terrazza all'ultimo piano offre la possibilità di godere del clima delle serate romane, per degustare un aperitivo, un’ottima cena o prolungare il dopo cena.

Lees meer

Click to see opening-times and more

Recensioni


8,1

(7 Recensies)


Cucina

7.9

Servizio

8.1

Ambiente

8.3

9,0
Cucina: 9 Servizio: 9 Ambiente: 9
Tutto veramente ottimo! Sia il menù di carne che quello di pesce erano eccezionali! Il servizio molto cordiale e l'ambiente accogliente!! Una serata rilassante all'insegna dell'ottima cucina!
-
7,0
Cucina: 7 Servizio: 7 Ambiente: 7
Ottimo sevizio discreta qualità della cucina bellissimo ambiente.Prezzi dei vini assurdi.45 euro il più economico è quasi il prezzo dell'intera cena.
-
8,7
Cucina: 8 Servizio: 8 Ambiente: 10
ambiente avvolgente,elegante ed originale, ottima cucina e servizio gentile
-
8,3
Cucina: 8 Servizio: 9 Ambiente: 8
Serata davvero piacevole e confortevole, cucina delicata e ben riuscita.Ottimo servizio, cortese e professionale. Ambiente moderno e ricercato ma mai freddo. Da provare!
-
7,0
Cucina: 7 Servizio: 8 Ambiente: 6
La curiosità di visitare e provare posti nuovi è sicuramente l'aspetto più interessante della Restaurnt Week. L'esperienza al Sin è stata interessante, anche se c'è stata un po' di delusione per essere stati fatti accomodare nella Red Library anzichè nella sala principale. La scelta è caduta sul menù di pesce: intrigante il raviolone di pesce con guazzetto di molluschi, molto buono (cotto correttamente e con una panatura equilibrata) il branzino su crema di zucca e cicoria, discreto lo strudel di mele (meglio sarebbe stato utilizzare la tradizionale pasta sfoglia). Anonimo il pane, carta dei vini modesta e dai ricarichi eccessivi (1 bottiglia di Sylvaner), caffè gentilmente offerto, servizio di buon livello. Spesa totale x 2 (bevande incluse): 102 euro.
-
8,3
Cucina: 8 Servizio: 8 Ambiente: 9
-